Perchè il mio Tagliaerba non si avvia?

Il primo taglio dell’erba dovrebbe essere fatto a marzo e l’ultimo  ad ottobre, poiché si consiglia di falciare il prato almeno una volta alla settimana tra marzo e ottobre, il rasaerba è messo a dura, quindi è normale che riscontriate dei  guasti dovuti all’usura. Uno dei problemi più comuni è il problema di avvio. Fortunatamente, se il tuo tosaerba è elettrico o a benzina, di solito è facile aggirare questo problema, ecco come risolvere:

Problema di avviamento su un tosaerba elettrico

Le persone che possiedono prati piccoli o medi spesso optano per falciatrici elettriche. Questo però  non impedisce di riscontrare problemi di avvio. Generalmente collegati a uno dei seguenti cinque punti:

Attivazione della protezione termica (se presente); l’interruttore termico del tuo tosaerba protegge il motore e si attiva quando: a) la lama si blocca (vedi sotto),  b) il motore è sovraccarico. Quando viene attivato il disinserimento termico, il rasaerba non si avvia, ma un problema del genere può essere facilmente risolto eseguendo una delle due operazioni seguenti:

a) Attendere qualche minuto per consentire il riassestamento del rasaerba.

b) Ripristinare manualmente (consultare il manuale del dispositivo che spiegherà esattamente come farlo).

Primo problema – Mancanza di energia elettrica: se il rasaerba non si avvia, è probabile che non vi sia elettricità o che non stia ricevendo elettricità, ciò può essere dovuto a uno dei seguenti tre motivi:

  1. Il fusibile della presa è difettoso – per verificare se il problema deriva dal fusibile, è sufficiente collegare un altro dispositivo elettrico alla presa. Se funziona, è chiaro che il problema riguarda la miccia. Per confermare ciò, testare il fusibile con un millimetro.
  2.  Il cavo di alimentazione è danneggiato: un cavo di alimentazione danneggiato può impedire l’avvio del rasaerba, ma comporta anche un serio rischio. In tal caso, è necessario sostituire immediatamente il cavo nel rasaerba.
  3. Problema con l’alimentazione di rete – se si sospetta un guasto nell’alimentazione di rete, si consiglia di provare prima una presa diversa. Se non c’è ancora corrente, controllare la tabella dei fusibili. Ancora nulla? Beh allora inizia a prendere in considerazione di contattare un tecnico qualificato per controllare l’alimentazione di casa tua.

Secondo problema – Lame bloccate: se le lame del rasaerba si bloccano a causa di un accumulo di sporcizia, possono ancora avviarsi,  si capisce che sono bloccate perchè prima emette un suono simile ad un ronzio e poi si arresta, semplicemente perché è stato attivato il taglio termico. Se le lame sono bloccate, spegnere il tosaerba e scollegarlo prima di pulire la parte inferiore della macchina, assicurandosi che tutti i residui di erba vengano rimossi correttamente.

Terzo problema – Interruttore acceso / spento difettoso: il problema con l’avvio del rasaerba potrebbe essere causato da un errore nell’interruttore acceso o  spento e, in tal caso, è necessario sostituire l’interruttore. Prima di effettuare tale riparazione, assicurarsi che il rasaerba sia scollegato e quindi rimuovere l’alloggiamento dell’interruttore dalla maniglia. Una volta rimosso l’alloggiamento, rimuovere le viti di fissaggio dall’alloggiamento per accedere all’interruttore on / off.

Si consiglia di identificare chiaramente il filo che entra nello switch prima di rimuoverlo dalla sua sede. Potreste aver bisogno di una pinza per estrarre i fili. Una volta che i fili sono fuori, tutto ciò che dovete fare è invertire i passaggi per collegare il nuovo interruttore.

Quarto problema – Motore difettoso: se il motore del rasaerba è difettoso, è necessario sostituirlo. Saprai se il motore si è bruciato perchè sentirai l’odore. Questo di solito succede  se il tuo motore è stato messo a dura  prova. Tale operazione richiede tempo e pazienza, ma anche questo può essere fatto in autonomia.

Per smontare il motore, rimuovere innanzitutto la lama e il rotore:

  • Per farlo, utilizzare una chiave regolabile. Quindi assicurati di rimuovere tutte le viti che puoi vedere. Ora capovolgi il tosaerba e rimuovi il raccoglierba per accedere all’area del motore. Svitare le viti su questo lato del tosaerba Rimuovere il coperchio del motore, metterlo da parte e sollevare il motore e la trasmissione.
  • Ora dovete separare il motore dalla parte nera della trasmissione. Per farlo, rimuovere le 4 viti.
  • Una volta fatto, rimuovere la cinghia ed estrarre il motore dal suo gruppo. Dovete assicurarvi di collegare il nuovo motore allo stesso modo di quello vecchio. Vi consigliamo di scattare una foto dei collegamenti elettrici come esempio. I vecchi cavi elettrici vengono rimossi dal vecchio motore e si agganciano facilmente al nuovo.
  • Ora è necessario installare il nuovo motore nell’alloggiamento della cinghia per sostituire la stessa. La cinghia deve essere reinstallata sotto tensione. Per fare ciò, è sufficiente spingere il gruppo unità quando si sostituiscono le viti. Non dovreste avere una cintura distesa.

Collocare il motore e l’alloggiamento della cinghia al loro posto nell’apparecchio e rimontare il tosaerba.

Problema di avviamento su un tosaerba a benzina

I tosaerba a benzina sono più potenti e sono ideali per prati di oltre 200 metri o che si estendono su una superficie irregolare. Tuttavia, come i tosaerba elettrici, a volte possono anche riscontrare problemi di avviamento, per diversi motivi, tra cui:

  • Assenza di carburante / carburante sporco – uno dei motivi principali del problema con l’avvio di un tosaerba a benzina, specialmente all’inizio della stagione di taglio, è la mancanza di carburante o la presenza di carburante sporco nel serbatoio. Non c’è bisogno di dirvi cosa fare se il tuo serbatoio è vuoto, è abbastanza ovvio. Il problema del carburante sporco, d’altra parte, è più delicato.

Se il rasaerba non viene utilizzato da diversi mesi con carburante nel serbatoio, è probabile che il serbatoio si sia sporcato e debba essere sostituito. Per il futuro, ricordate sempre di svuotare il carburante nel tuo tosaerba prima di riporlo per l’inverno poiché il residuo di benzina perde la sua combustibilità nel tempo.

Per scaricare il rasaerba, è necessario scollegare il tubo del carburante e svuotare il carburante in una ciotola. Quindi premere la valvola di sicurezza sul carburatore (se presente) per scaricare anche questa area. Una volta fatto questo, puoi aggiungere nuovo combustibile al tuo tosaerba.

 

  • Il rubinetto del carburante è chiuso – potresti non averlo notato, ma il tuo tosaerba ha un rubinetto del carburante. Il suo ruolo è impedire alla benzina di fluire dal serbatoio al motore. Questo rubinetto si trova di solito alla base del serbatoio del carburante, dove è collegato il tubo flessibile del carburante, se il rasaerba non si avvia, verificare che sia nella posizione corretta.
  • Candela difettosa – se non c’è scintilla, è molto probabile che sia un guasto nella candela. Ciò potrebbe richiedere una pulizia, che è relativamente semplice. Tira fuori la candela e puliscila. Se è coperto di fuliggine, pulirlo prima con una spazzola metallica e poi passare un pezzo di carta vetrata fine tra i due elettrodi.

Se la pulizia della candela non risolve il problema, sarà sicuramente necessario sostituirla – Niente di più facile che acquistare una nuova candela e fissarla al posto di quella vecchia, senza serrare eccessivamente. Carburatore ostruito: se il carburatore viene ostruito, è meglio chiamare un tecnico qualificato per farlo riparare

 

Misure per prevenire guasti

Prevenire è sempre meglio che curare e ci sono alcuni passaggi che puoi prendere per prevenire guasti sul tuo rasaerba. La migliore misura preventiva è eseguire una manutenzione regolare.

Il controllo della lama, dei cavi e di altri componenti, nonché la pulizia della parte inferiore del rasaerba, contribuiranno a ridurre il rischio di guasti.

Oltre alla manutenzione regolare dopo ogni utilizzo, è consigliabile eseguire la manutenzione completa alla fine della stagione. Ciò implica:

  1.  Strofinare ogni parte mobile con un panno imbevuto di olio per prevenire la ruggine
  2. Estrarre il carburante rimanente dal rasaerba a benzina: se l’unità rimane inutilizzata per lungo tempo, la benzina potrebbe evaporare e causare problemi di avviamento.
  3. Controllare che i cavi non siano incrinati o danneggiati e sostituirli quando necessario.
  4. Pulire tutte le aree del rasaerba, inclusi i fori dell’aria, il telaio e le lame.
  5. Se segui tutte le istruzioni di cui sopra, otterrai molto di più dal tuo rasaerba per tutta la stagione di taglio e oltre. Se hai bisogno di pezzi di ricambio per il tuo tosaerba, li troverai sul sito eParti.it.

 

Dai un’ occhiata ai nostril articoli

Lascia una risposta